Evento online – EQ Café Empatia & conflitti 23 febbraio 2022

8 Feb 2022 | Blog, Eventi, Notizie

Un laboratorio virtuale e interattivo per praticare insieme l’intelligenza emotiva in modo coinvolgente.

La parola conflitto deriva dal verbo latino ‘confligere’, composto da cum (con) e fligere (combattere) e implica che due o più parti si incontrino. Anche quando ci riferiamo a un conflitto interiore, ci sono due o più parti di noi che discutono su qualcosa! Poiché il conflitto coinvolge più prospettive, per risolverlo efficacemente è necessario vedere queste prospettive. Questa è l’empatia!

Con l’empatia, possiamo capire e apprezzare l’intero spettro delle emozioni delle persone, e quindi essere in grado di trovare un terreno comune.

Partecipa a questo “EQ Café” interattivo per esplorare come mettere in pratica l’intelligenza emotiva può aiutarci a gestire meglio i conflitti.

Praticare l’Intelligenza emotiva (o EQ) significa essere più intelligenti con le emozioni, possiamo rafforzarla, allenandoci insieme. Gli EQ Café sono laboratori divertenti per persone curiose che vogliono saperne di più sull’intelligenza emotiva per connettersi e imparare insieme.

In questo EQ café scopriremo:

  • Cosa intendiamo per conflitto?
  • Quali sono i nostri modi di gestire i conflitti (specialmente nell’era digitale e in questo momento di estrema polarizzazione)?
  • In che modo l’Intelligenza Emotiva e l’empatia possono aiutarci ad affrontare, trattare e risolvere i conflitti?

 

Tutti i dettagli:

Chi: Chiunque sia interessato a conoscere e praticare l’Intelligenza Emotiva – un set di competenze misurabili e scientificamente validate di cui tutti noi abbiamo bisogno per crescere
Cosa: Laboratorio gratuito interattivo online
Quando: 23 febbraio 2022 dalle 18:00 alle 19:30
Dove: online su Zoom – verrà inviato il link per connettersi 24 ore prima dell’evento
Come: Evento gratuito – Prenotare un posto su Eventbrite entro il 21 febbraio 2022.

Per informazioni, contattare direttamente l’organizzatrice dell’evento:

Marta Trevisan – info@martatrevisan.it

Marta Trevisan è psicologa e coach, esperta di benessere ed efficacia al lavoro, sviluppo del potenziale personale, intelligenza emotiva, e psicologia digitale.

➜ PRENOTA ORA SU EVENTBRITE

Evento in collaborazione con Six seconds Italia.

Altri articoli

Se non lavoro continuamente, ho l’ansia. Sono un “workaholic”?

Se non lavoro continuamente, ho l’ansia. Sono un “workaholic”?

Sentirsi motivati e coinvolti nel lavoro ci consente di raggiungere buoni risultati, essere riconosciuti e mantenere una buona autostima. Il nostro tono dell’umore, tuttavia, può crollare drasticamente quando la grande motivazione al lavoro si trasforma in workaholism. In questo articolo racconto quali sono i campanelli d’allarme da considerare per comprendere se stai sviluppando una dipendenza da lavoro.

Quando sono in gruppo non parlo

Quando sono in gruppo non parlo

Succede a molti di avere paura di parlare in pubblico o davanti a un gruppo di lavoro. La timidezza o l’ansia sociale è più frequente fra le persone di quanto si possa immaginare. Le persone che vogliono sentirsi meglio quando si trovano in contesti sociali come le riunioni di lavoro, gli assessment di gruppo, gli eventi di networking professionale possono imparare a farlo attraverso la realtà virtuale e a un insieme di tecniche e strategie.